Archivio annuale 2017

Dicircolofotograficomarianese

Brindisi natalizio e premiazione vincitori concorsi interni

Giovedì 21 dicembre, ore 21:00 presso la sede del CFM in vi aBergamo, 19 a Mariano di Dalmine BG.

Dicircolofotograficomarianese

Visita alla mostra di Sebastiāo Salgado – “Kuwait. Un deserto in fiamme”

Giovedì 4 gennaio, partenza ore 19:00 dal parcheggio del CFM.

L’esposizione, con il patrocinio del Comune di Milano, è realizzata in collaborazione con Amazonas Images, e promossa da Forma Meravigli, un’iniziativa di Fondazione Forma per la Fotografia in collaborazione con la Camera di Commercio di Milano e Contrasto.

Era il 1991 e la crisi in Medio Oriente e la Guerra del Golfo erano al centro del dibattito mondiale. Quando in Kuwait i soldati iracheni incendiarono oltre 600 pozzi di petrolio per ostacolare l’avanzata della coalizione militare guidata dagli statunitensi, Salgado fu tra i primi fotografi a intuire la reale portata e la gravità di questa situazione.

La guerra si era conclusa da solo un mese e nelle fotografie di Salgado ritroviamo vivido il paesaggio infernale che stava letteralmente bruciando davanti ai suoi occhi. Era in corso un disastro ambientale e decise di documentarlo seguendo l’operato dei vigili del fuoco e dei tecnici specializzati chiamati da tutto il mondo per limitare i danni e arginare le perdite.

Trentaquattro immagini di grande formato in un allestimento di grande impatto saranno esposte per la prima volta a Forma Meravigli: il bianco e nero tipico del fotografo brasiliano racconta di una luce apocalittica causata dal contrasto dei pozzi in fiamme e dalla coltre scura di petrolio che copriva il deserto, le persone e le cose. Gli occhi increduli e stanchi dei vigili del fuoco, lo sforzo fisico nel cercare di domare le fiamme, il fumo divagante: nei ricordi e nelle impressioni di Salgado, “era come affrontare la fine del mondo, un mondo intriso di nero e di morte”.

Passati 25 anni da quella tragedia, Sebastião Salgado ha sentito che il suo lavoro non fosse ancora del tutto completo e ha deciso infatti di tornare su queste fotografie, oggi ancora attuali, e di ampliarne la selezione arricchendola di immagini inedite.
In mostra a Forma Meravigli c’è il frutto di questa sua nuova sistemazione, un reportage che è un monito per il presente e il futuro, per non dimenticare i drammi del passato.
Kuwait al pari di Genesi, La mano dell’uomo, In cammino e Ritratti di bambini in cammino, è un importantissimo documento di storia moderna e una straordinaria opera fotografica.

Dicircolofotograficomarianese

Serata grandi generi – Il Minimalismo con Alessandro Angeli

Giovedì 14 dicembre alle ore 21:00 presso la sede del CFM.

Dicircolofotograficomarianese

Concorso interno – Audiovisivo

Concorso audiovisivo

Giovedì 7/12 si terrà il concorso interno a tema Portfolio.

 

Ai fini dello svolgimento del concorso, di seguito alcune indicazioni:

 

Tema libero

Durata dell’audiovisivo: possibilmente massimo 5 o 6 minuti (considerate eventualmente la durata media di una canzone, quella che userete come base musicale)

Presentarsi con chiavetta USB o scheda SD contenente il file nominato col il vostro nome (esempio a caso: nikolas).

 

Il concorso si svolgerà con questa modalità:

 

–          Prima proiezione degli audiovisivi. In questa fase non si effettuerà alcuna votazione.

–          Seconda proiezione degli audiovisivi e votazione degli stessi (unico voto per ogni audiovisivo, con giudizio da 1 a 6).

–          Raccolta votazioni e dichiarazione dei vincitori (terzo, secondo e primo).

 

L’invito alla partecipazione è ovviamente rivolto a tutti i soci. Ci preme sottolineare che, anche qualora decideste di non concorrere e di non presentare un vostro lavoro, la vostra presenza sarà comunque, oltre che gradita, importante.

Sia come riscontro per i soci partecipanti (il confronto è sempre fondamentale), sia come spunto, proposta, arricchimento per chi non partecipa. E, non ultimo, come divertimento.

 

Per qualunque informazione o richiesta di chiarimenti, sentitevi liberi di contattarci.